Home San Salvo

San Salvo

La città di San Salvo è posizionata nelle immediate vicinanze del fiume Trigno ed è affacciata sul litorale adriatico. Le sue origine preistoriche, sono dimostrate da ritrovamenti nella zona del Trigno di manufatti di diverso genere e in recenti lavori e scavi operati in Piazza San Vitale sono affiorati resti di pavimentazioni a mosaico, di marmo, sepolture e prese d’aria di un acquedotto di origine romana. Di grande importanza per l’intero territorio del Trigno fù l’influenza benedettina, che permise all’abitato di svilupparsi tra l’XI e il XII sec. All’interno dell’edificio della nuova Porta della Terra (tra Corso Umberto I e Piazza San Vitale), è in fase di allestimento una mostra archeologica che ripercorre tutte le fasi di sviluppo della città.
Le vicende susseguitesi nei secoli hanno visto questo territorio svilupparsi e negli ultimi cinquant’anni passare da un’assetto prevalentemente agricolo ad uno di tipo industriale, tanto che la città è stata inserita nella lista dei Cento Comuni della piccola grande Italia, vantando un impressionante incremento demografico. Negli ultimi anni la città si è trasformata in una località turistica moderna e, allo stesso tempo, attenta alla salvaguardia dell’ambiente.

 

Il centro storico della città ha il suo fulcro nella Piazza San Vitale che, fino al 1950 era chiusa da numerosi edifici e in particolar modo dalla Porta della Terra, la porta d’ingresso al Borgo, abbattuta nel 1968 e ricostruita nel 1997. Tra i diversi palazzi con caratteristiche architettoniche spiccano quelli su strada della Chiesa: Palazzo Di Iorio-Bruno, Palazzo Cirese, Casa di Falco. Caratteristico è anche un piccolo arco detto "La Cavuta". Da non perdere la visita al muraglione di Via Fontana Vecchia ove vi sono altri edifici interessanti come, Casa De Vito, Casa Artese e del Signore di Capracotta. Strada importante è Corso Umberto I, che immette nella Piazza del Comune (Piazza Giovanni XXIII). Oltrepassato il Giardinetto del Monumento ai caduti, si giunge a Via Roma, la strada che rappresenta l’asse di espansione ottocentesca del centro. In questa zona tra i palazzi più importanti vi sono i Palazzi Ciavatta, Sabatini, le Case dei Monacelli, i Palazzi di Mario e Pietro Artese. L’edificio più importante della città di San Salvo è la Chiesa di San Giuseppe, che sorge al centro del borgo medievale, restaurata nel ’600 e nella metà dell’800. Nell’interno sull’altare era collocata una pala, raffigurante la Sacra Famiglia, chiamata localmente "Quadro di San Giuseppe", di fattezze rinascimentali. La cappella più importante è quella dedicata al Patrono della città, San Vitale, dove sono conservate le spoglie del Santo. Altre chiese sono degne di attenzione nella città: la Chiesa Vecchia di San Nicola, risalente al XVII secolo; a San Nicola Vescovo è dedicata l’altra Chiesa sorta negli anni settanta del ’900; la Chiesa di San Rocco risalente al XVI secolo; la Madonna delle Grazie.

 

Punto di riferimento per la città di San Salvo è la costa. La spiaggia, dalla sabbia bianca e finissima, è molto ampia e, grazie alle sue acque pulite, alla qualità della costa e dei servizi, la città ha conquistato per diversi anni e tuttora detiene la Bandiera Blud’Europaambito riconoscimento assegnato dalla FEE. La zona della Marina è stata dotata di una Chiesa dedicata alla Resurrezione di N.S. Gesù Cristo. questo tratto di costa può vantare a livello ambientale una peculiarità unica: le dune, oggi oggetto di tutela, al fine di preservare la morfologia dunale e la vegetazione spontanea costiera. Proprio in virtù della particolare attenzione rivolta all’ambiente, è nato il Giardino Botanico Mediterraneo, il primo e più esteso giardino botanico abruzzese. Il Giardino offre a chi è interessato la possibilità di osservare e conoscere le caratteristiche di questo habitat. Nella stessa zona è sorto l’Osservatore del Mare e sta nascendol’Area dello Stagno Didattico, per l’educazione ambientale. L’area sarà attrezzata con sentieri e strutture per offrire la possibilità a tutti di osservare l’ambiente marino.